Vivere lontano dal caos e dall’inquinamento cittadino, ma vicini a Milano e quindi senza rinunciare ai servizi e agli svaghi che una metropoli offre. Per non parlare della vicinanza al luogo di lavoro. Tutto ciò è possibile a Borgo Vione, un’oasi di pace immersa nel verde del parco Agricolo Sud a circa 10 chilometri dal centro di Milano.

Il Borgo è oramai parte del capoluogo lombardo facendo parte della cintura suburbana che comprende quei luoghi che sono esterni alle tangenziali, ma che a poco a poco sono stati integrati in Milano e nel suo sviluppo metropolitano. E allora più che parlare di collegamento a Milano è bene parlare di collegamento al centro di Milano.

E questo avviene in modo semplice e veloce ed è raggiungibile con diversi mezzi di trasporto. Tutti, sia chi guida che chi preferisce spostarsi con mezzi più green e rispettosi dell’ambiente, possono rientrare nella propria casa a Borgo Vione senza complicazioni: sia che raggiungano Milano centro per necessità lavorative, sia per una serata al ristorante o a teatro, sia per un pomeriggio di shopping o cultura. Non solo, Borgo Vione si trova in posizione strategica anche rispetto ad alcuni servizi essenziali: uno su tutti, l’Humanitas, centro ospedaliero d’eccellenza, che dista soltanto un chilometro.

In automobile

Il milanese sa che a Milano, per raggiungere un qualsiasi punto della città, ci vogliono circa 30 minuti. Si esce di casa sempre almeno mezz’ora prima dell’appuntamento di lavoro o con gli amici

E fin dei conti è proprio lo stesso tempo e forse anche meno che ci vuole per muoversi dal Borgo ad arrivare in Piazza Missori, a fianco del Duomo. Da alcuni luoghi strategici al di fuori della città, come Borgo di Vione, i tempi di percorrenza sono però molto simili. Col vantaggio di vivere in un’oasi verde!

Per raggiungere il centro di Milano da Borgo Vione ci sono diverse soluzioni di tragitto e strade da percorrere.

 

Attraverso Viale dei Missaglia si raggiunge Porta Ludovica, cioè il centro e quindi Area C, in 20 minuti. Il centro Ospedaliero Humanitas, in continuo sviluppo, con anche le sue università è a un chilometro di distanza, circa 5 minuti. In un quarto d’ora si è sulla linea metropolitana verde, alla fermata Assago, o alla fermata di piazza Abbiategrasso che è parte della rete urbana.

 

Per arrivare nel cuore di Milano è importante anche il collegamento attraverso via Ripamonti, la lunga arteria che dall’hinterland sud arriva a due passi da Porta Romana, e il tratto terminale della A7, l’autostrada che collega il capoluogo lombardo con Genova.

Se si desidera raggiungere la zona dell’Università Bocconi i tempi di percorrenza sono di 15/20 minuti circa. Ed è proprio da qui, infatti, che arrivano i molti milanesi che animano le sale del ristorante attiguo al Borgo, affollato di famiglie sia durante la settimana che nel weekend.

Il Ristorante Borgo di Vione è infatti una delle mete gastronomiche preferite per chi, soprattutto in questo periodo, desidera mangiar bene in un luogo molto piacevole con diversi tavoli all’aperto si consiglia di prenotare qui https://www.ristoranteborgodivione.it)

 

Con i mezzi pubblici

Da Basiglio, il comune a cui fa riferimento Borgo Vione, c’è la linea 230 che parte a fianco del Borgo in Basiglio centro e porta in piazzale Abbiategrasso e da qui, come per chi arriva in auto, si prende la linea verde della metropolitana.

 

In alternativa alla metropolitana, sempre da piazzale Abbiategrasso si può prendere il tram 15 che arriva direttamente in piazza del Duomo. Infine è comodo anche il collegamento tramite le stazioni del passante ferroviario di Pieve Emanuele o di Locate Triulzi: la linea S13 permette di raggiungere velocemente il centro di Milano.

 


In bicicletta

È il percorso più lento ma anche il più suggestivo. Si arriva fino a Rozzano vecchia in ciclabile e da qui si prende la ciclabile del Naviglio Pavese, collegata verso nord sino alla Darsena di Milano, verso sud invece si arriva prima alla splendida Certosa di Pavia e poi nel centro della cittadina. Non è il percorso da fare tutti i giorni, ma può essere una piacevole alternativa per il weekend, da percorrere da soli o con la famiglia.